fbpx

Intervento Sanificazione Ambienti a Milano

Fasi di intervento di sanificazione ambienti di lavoro in una azienda milanese

In questo periodo emergenziale, dove ci troviamo ad affrontare un nemico invisibile, il Covid 19, i trattamenti di sanificazione degli ambienti, assumono un ruolo fondamentale per permettere alle persone di continuare a lavorare e vivere sui luoghi di lavoro e non solo.

Ed è proprio questo il caso specifico di questo cantiere allestito in provincia di Milano, nel quale la priorità della committenza è quella di rendere i locali adibiti alla produzione e non solo, salubri ed igienizzati, per la tranquillità dei collaboratori che vi lavorano e per il prosieguo dell’attività produttiva in ambienti salubri e protetti.

Ma nella pratica, come si valuta e si esegue un intervento di sanificazione ambientale?

La nostra azienda si è dotata di un protocollo preciso per questo tipo di intervento che si basa su step consequenziali, che hanno come unico obiettivo quello di avere una sanificazione degli ambienti liberi da virus e batteri, per la sicurezza e tranquillità delle persone che lavorano in quegli ambienti.

Il primo passo ed il più importante consiste nella valutazione ed analisi delle zone potenzialmente a rischio.
Questa fase per noi ricopre un ruolo di fondamentale importanza, tant’è che viene eseguita in prima istanza, dal tecnico, che con il sopralluogo esegue la prima analisi, e poi dalla squadra di intervento che esegue materialmente l’intervento in loco presso l’azienda cliente.

Con questa prima analisi la squadra che arriva dal cliente, valuta quali sono gli ambienti da trattare e quali sono le tecniche e i prodotti, tutti rigorosamente a norma HACCP per il trattamento e la sanificazione ambienti di lavoro

La normativa HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Point) per i prodotti detergenti, richiede che vengano utilizzati prodotti conformi alle normative, che oltre a lavare possano anche igienizzare le attrezzature utilizzate.

Se è vero che il nostro intervento mira a proteggere le persone che lavorano in quegli ambienti, non bisogna sottovalutare la sicurezza dei nostri operatori.
Infatti prima di entrare nei locali oggetto dell’intervento di sanificazione ambientale, inizia la fase di vestizione dei nostri operatori con tute in tyvek, facciali FFP3 con visiera e doppi guanti di protezione.
Successivamente si comincia con il preparare i prodotti da utilizzare e le attrezzature meccaniche.
La prima fase consiste nell’atomizzazione con prodotti sterilizzanti, tutti i locali oggetto del trattamento di disinfezione da virus e batteri. Questo ha come principale scopo quello di abbattere la carica batterica presente negli ambienti.

Sanificazione ambienti: le fasi dell'intervento

In questo specifico intervento di sanificazione ambienti si sono decontaminati i seguenti reparti e tutti i locali di servizio, compreso zona mensa e locali igienici. Nel particolare

– reparto taglio,
– ufficio reparto taglio,
– zona magazzino,
– bagni,
– spogliatoi,
– officina,
– spogliatoio officina,
– reparto,
– ufficio manutenzione,
– saletta riunioni,
– mensa,
– reparto estrusione,
– magazzinetto,
– corridoio e ingresso uffici,
– laboratorio.

sanificazione ambiente mensa
sanificazione ambiente laboratorio
sanificazione ambienti sanitari e infissi

Esecuzione delle opere di pulizia approfondita

Una volta terminato il trattamento con l’atomizzatore, è iniziata la fase di pulizia approfondita, con prodotti a base alcolica e perossido di idrogeno, come prevede la normativa del Ministero della Salute.

Questo tipo di pulizia approfondita e disinfezione, va eseguito su tutte le superfici di contatto che potenzialmente sono aggredite da virus e batteri e che possono essere portatori di contagio e che necessitano quindi di una profilassi e di un igiene molto attente, quali:

– Pulsantiere
– Corrimano
– Scrivanie
– Quadri di comando
– Computer
– Tastiere
– Telefoni
– Maniglie
– Porte
– Mobili
– Finestre
– pavimenti

Oltre al lavoro di sanificazione ambienti di lavoro, in questo caso è stato necessario un’azione di sgrassatura, su alcuni punti specifici, di zone sporche da unto e grasso.

Come ultima fase a completamento dell’intervento, si atomizzano nuovamente gli ambienti di lavoro, con prodotti sterilizzanti di pareti, mobili e su tutti i manufatti a vista, presenti all’interno dell’azienda.
La sanificazione  ambienti di lavoro operata in questo cantiere ha come fine ultimo quello di eliminare a fondo qualsiasi batterio ed agente contaminante che altrimenti, con le comuni pulizie e detersioni, non è possibile rimuovere. Ha inoltre come ulteriore fine quello di riportare la carica microbica e virale entro degli standard igienici ottimali. In questa sanificazione degli ambienti di lavoro sono effettuate non solo la pulizia e la disinfezione da virus e batteri, ma anche la sanificazione ambienti , azioni che messe insieme, sono fondamentali per l’abbattimento di batteri, virus, muffe, funghi.

Questo intervento di sanificazione degli ambienti di lavoro, ha permesso un rientro sul luogo di lavoro, più sereno e sicuro. Questo implica che i collaboratori non debbano lavorare sotto stress, per la paura di contagi e un ambiente più sereno giova sia alla produzione che al morale di tutta l’azienda.