fbpx

Rimozione eternit su copertura con presenza di traslucidi

Intervento eseguito in provincia di Parma
Mq. 1200

Su questa copertura in lastre di eterni sono presenti due file di traslucidi che sono stati rimossi e sostituiti durante le operazioni di smaltimento eternit e rifacimento del tetto.

Il nostro cliente durante la fase di sopralluogo si era lamentato dei costi troppo alti per le bollette energetiche e voleva eliminare in modo definitivo l’amianto.
Quindi il primo compito del nostro tecnico è stato esaminare tutta la struttura dell’azienda, il tipo di lavorazione del reparto produzione e una valutazione generale, per offrire al cliente la soluzione ideale per risolvere i problemi lamentati.

La soluzione che abbiamo prospettato al cliente è stata questa:
• Rimozione e smaltimento delle lastre in eternit
• Realizzazione di nuova copertura con materiali ad alta efficienza energetica per accedere all’incentivo Ecobonus 65%
• Rimozione e sostituzione dei traslucidi presenti.
• Installazione linea vita

Una volta definiti i nuovi materiali con il termotecnico, che ha seguito le pratiche ENEA per le detrazioni fiscali Ecobonus 65% e presentato il Piano di lavoro all’Asl di competenza, i lavori di smaltimento eternit sono partiti.

Allestimento cantiere

Per prima cosa occorre allestire il cantiere, che per questo lavoro ha previsto:
• Recinzioni di cantiere
• Esposizione di cartellonistica segnaletica “Pericolo Amianto
• Delimitazione dell’area riservata agli operatori con nastro segnaletico
• Predisposizione di cabina di decontaminazione per gli addetti alle operazioni dello smaltimento eternit
• Baracca di cantiere, spogliatoi e wc chimico

Predisposizione e installazione delle misure di sicurezza

1) montaggio di trabatello di risalita altezza 9 mt. correttamente ancorato al muro
2) montaggio di parapetti sulla testata dello stabile
3) sulla copertura è presente su due lati longitudinali un muretto perimetrale di
altezza superiore al metro, che funge da parapetto
4) Per la presenza di lucernai in copertura, quale misura di sicurezza a prevenzione di
eventuali cadute, per la lunghezza della copertura, abbiamo installato una
linea vita provvisoria di 20 metri lineari.

smaltimento eternit preparazione cantiere

Trattamento delle superfici delle lastre di eternit da rimuovere

La stesura del primer tipo “D” per lo smaltimento eternit rientra tra le tipologie d’intervento secondo la norma UNI10686 del marzo 1998 “Allegato 2” con Decreto del 20 agosto 1999, ampliamento normativo della legge 27 marzo 1992, n. 257.

Il rivestimento incapsulante dovrà essere di colore contrastante con quello del supporto.
Nel Piano di Lavoro occorre indicare lo spessore del film secco, la quantità da applicare per metro quadrato e il tempo di essiccazione.

Tale trattamento deve essere effettuato mediante nebulizzazione a pioggia con pompe airless a bassa pressione, in quanto l’impiego dell’alta pressione può produrre una significativa liberazione di fibre. Questo tipo di trattamento ha lo scopo di fissare le fibre presenti sullo strato superficiale delle lastre per lavorare in sicurezza durante il loro smontaggio e manipolazione.
L’applicazione va fatta in un’unica mano su entrambe le facciate delle lastre in eternit prevedendo un consumo di ca. 200-250 g/m² ottenendo uno spessore finale di film secco di ca. 30-40 µ.

smaltimento eternit in condizioni degradate

Fornitura e posa del nuovo manto di copertura

La soluzione che è stata scelta per rispondere alle richieste della committenza, per il discorso del risparmio energetico è stato quella di utilizzare pannelli compositi a sandwich costituiti da due rivestimenti metallici tra i quali è interposto uno strato di schiuma isolante in poliuretano espanso dello spessore di 100 mm.
Il rivestimento esterno è in lamiera grecata spessore 4/10 mentre quello interno in carton-feltro bituminoso anti-condensa.
I nuovi pannelli sono stati montati in pezzo unico da colmo a gronda.

smaltimento eternit - preparazione nuova copertura

Rimozione, fornitura e posa dei nuovi traslucidi

• Rimozione del traslucido esistente forma onda cemento durante le fasi della rimozione e smaltimento eternit parte esterna
• Rimozione del traslucido esistente forma onda cemento durante le fasi della rimozione e smaltimento eternit parte interna
• Fornitura e posa di rete elletrosaldata anti caduta con maglia 5×5 in fermo sotto i morali con sistemi di fissaggio a tasselli
• Fornitura e posa di nr.2 lastre accoppiate con idoneo profilo parte esterna, trasparenti in policarbonato compatto spessore 1,2 mm.
• Fornitura e posa di lastre rette parte interna in velario trasparenti opaline in policarbonato alveolare spessore 2 cm.

smaltimento eternit - posa nuovi traslucidi
lavori di smaltimento eternit

Fornitura e montaggio di linea vita permanente in copertura

A completamento del lavoro è stata installata la linea di vita permanente quale dispositivo anticaduta in acciaio inossidabile

smaltimento eternit - preparazione linea vita permanente
linea vita permanente per smaltimento eternit

Quali sono i risultati e i benefici ottenuti per il cliente?

SMALTIMENTO ETERNIT l’amianto è stato eliminato dalla copertura, in modo definitivo
• NUOVA COPERTURA realizzata con pannelli sandwich
• DETRAZIONI FISCALI E RISPARMIO ENERGETICO grazie all’incentivo Ecobonus 65% il cliente si è portato in detrazione fiscale il 65% della spesa e grazie al risparmio energetico ottenuto con l’installazione di un tetto ad alta efficienza energetica, avrà bollette più leggere grazie al contenimento della spesa energetica.
• Una nuova copertura non solo bella ma anche più sicura grazie alla linea di vita permanente che permette di operare in sicurezza, in caso di future manutenzioni.

smaltimento eternit lavoro completato
smaltimento eternit nuova copertura